New York (askanews) - Arte di strada o imbarazzante ostentazione? Chi passeggia per Times Square a New York facilmente si imbatte in belle ragazze in topless, decorate con un body painting della bandiera a stelle e strisce statunitense. Sono le "desnudas", un gruppo di giovani diventate ormai delle celebrità nella Grande mela che si fanno fotografare con i turisti raccogliendo laute mance. Contro di loro è sceso in campo il sindaco Bill de Blasio deciso a vietare alle ragazze di posare in topless nella piazza più famosa di Manhattan.Le ragazze si appellano alla legge che le equipara ad artisti di strada è ribadiscono che non è vietato mostrare il seno, se fatto per scopi artistici. Il primo cittadino però sostiene che posare in topless per soldi sia una transazione d'affari che la città deve sorvegliare. Le desnudas hanno attirato anche le critiche dei commercianti della zona e di molte associazioni a difesa dei minori.Ups00.02.09"I bambini per natura non ci guardano con disprezzo e non sono offesi dalla nostra presenza. Dipende da come si comportano i genitori. Io dico che se non ci vogliono vedere basta che si voltino. Comunque credo che non ci sia niente di male a mostrare il corpo, non bisogna far crescere i bambini con l'idea che la donna sia solo una strumento sessuale" dice Angel.La polizia finora non ha potuto far nulla, invece i turisti sembrano apprezzare.(immagini AFP)