Roma, (askanews) - Beatrice Lorenzin ha presentato il simbolo della sua lista Civica e popolare: sulla metà inferiore, in grande, compare la scritta "Lorenzin"; al centro una fascia bianca con il nome della lista e sopra, di nuovo su sfondo rosso-fucsia, un fiore giallo con 5 petali affiancato dai simboli dei cinque partiti che promuovono la lista: Italia dei valori, Centristi per l'Europa, Democrazia solidale, l'Italia è popolare e Alternativa popolare.

La diatriba con Francesco Rutelli sul simbolo della Margherita alla fine è stata risolta, Civica e popolare sarà sulle schede elettorali con un simbolo sul quale compare comunque un fiore, ma non quello del partito guidato dall'ex sindaco di Roma bensì una "peonia", ha spiegato la ministra.

"Questa è una forza politica che nasce con un'impronta decisamente popolare e centrista. Fa parte anche della coalizione di governo che abbiamo avuto in questi anni. Noi stiamo lavorando su un progetto che è in continuità con ciò che abbiamo fatto in questi anni, ma soprattutto con una spinta e una forza maggiore di identità".

La continuità con l'esperienza degli ultimi anni, precisa, non impedirà di muoversi in "autonomia" rispetto al Pd:

"Questa - dice Lorenzin - è una nuova forza politica che vuole contare".