Roma (askanews) - Con 189 voti contrari, 96 favorevoli e 17 astenuti, l'assemblea del Senato ha respinto la richiesta di arresto formulata dalla procura di Trani nei confronti del senatore Ncd, Antonio Azzollini nell'ambito dell'inchiesta sul crac della casa di cura della Divina provvidenza di Trani. Il voto segreto ribalta la posizione espressa dalla giunta per le immunità che a maggioranza aveva votato a favore della richiesta di arresto.