Roma, (askanews) - Resterà un'immagine del dirottamento dell'aereo EgyptAir: non quella dell'apparecchio fermo sulla pista di Larnaca a Cipro...Ma questa: il turista scozzese Ben Innes che ha pensato bene di avvicinarsi al dirottatore, chiedergli una fotografia, scattata da una hostess, e poi diffonderla in rete.Coraggioso o pazzo? Innes dice di aver voluto esaminare da vicino la presunta cintura esplosiva del dirottatore. Che poi si è rivelata falsa.L'uomo, Seif Eldin Mustafa, un egiziano con problemi psichici, era disarmato. Oggi il tribunale cipriota lo ha interrogato; resterà in detenzione provvisoria almeno per otto giorni per aver dirottato il volo EgyptAir dal Cairo a Alessandria.Mentre fuori si pensava al peggio e gli ostaggi venivano liberati col contagocce, il ventiseienne Innes, convinto che quella cintura esplosiva non sembrava seria, è tornato al suo posto e ha spedito dallo smartphone la foto agli amici. Ai servizi di sicurezza l'iniziativa non è piaciuta affatto. Lui da parte sua ha spiegato "Ho pensato che tanto, se la bomba era vera non avevo niente da perdere".