Roma, (TMNews) - Una solenne celebrazione per accogliere la reliquia di San Giovanni Paolo II. Un pezzo dell'abito bianco, insanguinato, che indossava Karol Wojtyla il giorno dell'attentato, il 13 maggio 1981: è questo il dono che il Vaticano ha voluto fare a una chiesa nel nord della Francia. Una preziosa reliquia, ora custodita nella chiesa "Notre-Dame des Mineurs", dove vive una forte comunità franco-polacca."Abbiamo ricevuto una reliquia di primaria importanza - afferma il presidente della parrocchia - perchè è il sangue miracoloso del Santo Padre che ha macchiato il suo abito, il giorno dell'attentato"."Per noi è come un sacramento. La gente viene per pregare davanti a questa reliquia, e si appellano alla santità di Giovanni Paolo II per chiedere grazie", dice monsignor Francois Garnier, arcivescovo della diocesi.Sfilano decine e decine di pellegrini per pregare davanti alla reliquia del santo polacco, canonizzato il 27 aprile da Papa Francesco.Immagini: Afp