Sono due i problemi che il premier Matteo Renzi deve affrontare. Il primo è rappresentato dai franchi tiratori che, abbastanza prevedibilmente, si sono manifestati al Senato nel voto segreto sulle riforme, e che dimostrano come la linea del "muro contro muro" non premi sul piano parlamentare. Il secondo, più drammatico, è il caso Cottarelli, che tocca la credibilità del Governo sul tema cruciale della riduzione della spesa pubblica. E che colpirà soprattutto l'Europa, alla quale chiediamo flessibilità sui parametri. Nella sua analisi, Stefano Folli spiega perché quella di oggi, per il presidente del Consiglio, non è una giornata felice.