San Francisco, (TMNews) - La California torna a celebrare i matrimoni fra persone dello stesso sesso. La sentenza della Corte Suprema, che ha sostanzialmente annullato la Proposition 8, contestata legge che dal 2008 ha impedito le nozze gay nello Stato, è stata attuata più velocemente del previsto. E ad un'ora dalla sua entrata in vigore a San Francisco è stato celebrato il primo matrimonio, quello fra Kristin Perry e la sua fidanzata Sandy Stier, proprio la coppia che si era rivolta alla Corte suprema perché dichiarasse illegale la Proposition 8."Nel 2004 l'ex sindaco Gavin Newsom ha reso possibile le nozze gay a San Francisco, e io e Sandy con la nostra famiglia eravamo venute qui per sposarci. Ma dopo pochi mesi hanno annullato i matrimoni. E' stato un lungo, lungo viaggio".La Corte suprema nei giorni scorsi ha preso due decisioni storiche per i diritti degli omosessuali: ha stabilito che il matrimonio non è solo fra uomo e donna permettendo alle coppie omosessuali di avere gli stessi diritti federali delle altre, in termini pensionistici, fiscali e sanitari, in tutti gli Stati americani. E poi non ha preso posizione sulla Proposition 8, di fatto bloccandola e riaprendo la strada ai matrimoni gay.