Roma, (TMNews) - Il presidente iraniano moderato, Hassan Rohani, ha fermato in extremis un tentativo di bloccare WhatsApp nel paese degli Ayatollah. Il comitato responsabile della censura di internet in Iran aveva infatti proposto una misura per mettere un filtro alla popolare applicazione che permette di scambiare messaggi istantanei gratuiti.Rohani, che si è fatto eleggere promettendo una maggiore tolleranza nell'uso del web e dei nuovi media, ha posto il suo veto andando contro la censura, mentre crescono le voci dei rappresentanti del governo per levare le restrizioni ai social network come Facebook e Twitter, utilizzati da ministri e dallo stesso presidente, ma il cui accesso viene negato ai cittadini.Secondo un funzionario del ministero delle Telecomunicazioni, tuttavia, il divieto diWhatsApp, di recente acquisito dal fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, è stato approvato dal comitato censorio, ma non è ancora stato applicato.