Roma, (askanews) - Una stretta di mano, un sorriso, il faccia a faccia di quaranta minuti, alla presenza di due interpreti. Il Papa ha ricevuto il presidente iraniano, Hassan Rohani, nella biblioteca privata del Palazzo apostolico in Vaticano.L'accordo nucleare, la pace in Medio Oriente, il dialogo interreligioso sono le questioni al centro dei colloqui tra Bergoglio e Rohani. "Spero nella pace", ha detto il Papa al presidente iraniano. Rohani ha risposto chiedendo al Pontefice di pregare per lui.L'Iran può svolgere un "importante ruolo" per "promuovere adeguate soluzioni politiche alle problematiche che affliggono il Medio Oriente, contrastando la diffusione del terrorismo e il traffico di armi", ha sottolineato il Vaticano in una nota al termine della visita.Prima del congedo, il tradizionale scambio di doni: Rohani ha regalato al Papa un coloratissimo tappeto fatto a mano e di oltre un metro di lunghezza. Un manufatto tessuto nella città santa di Qom ed una libro raffigurante preziose miniature. Il pontefice ha regalato al suo ospite un medaglione di San Martino.