New York (askanews) - Un piccolo inciampo mentre saliva la scaletta dell'aereo, con in mano la consueta borsa nera, ha reso la partenza del Pontefice da New York meno amara, lasciando qualche sorriso in più sulla bocca dei fedeli che lo hanno visto partire per Philadelphia, terza e ultima tappa del viaggio del Papa negli Stati Uniti.Francesco si è trasferito in elicottero all'aeroporto internazionale J.F. Kennedy di New York, dove è giunto poco prima delle nove (le 15 in Italia) per decollare - a bordo di un B777 dell American Airlines - alla volta di Philadelphia, per partecipare all VIII Incontro Mondiale delle Famiglie, tappa conclusiva della sua visita negli Stati Uniti.Accompagnato da a Philadelphia dall arcivescovo mons. Charles Joseph Chaput il Papa è atteso alla basilica cattedrale della città, dedicata ai Santi Pietro e Paolo per presiedere la celebrazione eucaristica con i vescovi, i sacerdoti, i religiosi e le religiose della Pennsylvania. In serata, giro tra i fedeli all'Independence National historical Park e la benedizione della Bibla Catolica para la Familia y para el Joven e la Cruz de los Encuentros, bibbia e croce che vengono portati in giro per gli Stati Uniti in vista dell'Encuentro nazionale che si svolgerà nel 2017.Domenica 27 settembre, invece, è previsto l'incontro con i detenuti nel carcere Curran-Fromhold e il rientro in Italia."Il Meeting delle famiglie potrebbe essere la chiave per il Sinodo" che si apre in Vaticano il quattro ottobre, ha detto a Radio vaticana mons. Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio della Famiglia. "Che l entusiasmo di Filadelfia travolga il Sinodo di Roma e il mondo".(immagini Afp)