Roma, (askanews) - Il Papa attraversa le strade di Colombo, in Sri Lanka, accolto da un bagno di folla. Ma non c'erano solo i fedeli lungo il tragitto di Francesco a bordo di un auto scoperta: anche una schiera di elefanti, vestiti a festa, ha accolto il Pontefice argentino nel suo primo viaggio internazionale del nuovo anno.Il Papa, che ha indossato una ghirlanda di fiori bianchi e gialli al collo, è arrivato all'aeroporto internazionale di Colombo ricevuto dal neo presidente Sirisena e dal cardinale Malcolm Ranjith. Nel Paese, terra di tensioni etniche e religiose, il Papa ha subito rivolto un appello alla riconciliazione: "Sono convinto che i seguaci delle varie tradizioni religiose hanno un ruolo essenziale da giocare nel delicato processo di riconciliazione e di ricostruzione che è in corso in questo Paese"."Il processo di risanamento richiede di includere il perseguimento della verità, non con lo scopo di aprire vecchie ferite, ma piuttosto quale mezzo necessario per promuovere la loro guarigione, la giustizia e l'unità".La visita del Papa, per i fedeli, è un segno di speranza e di pace:"Sono molto emozionata, è la cosa più importante che è mai avvenuta qua. Anche se vai in Vaticano - dice questa ragazza - non potrai mai vedere così da vicino il Papa. Sono molto felice, è una cosa grandiosa"."Con l'elezione del nuovo presidente, credo sia il momento migliore per il Papa arrivare qui da noi e speriamo possa contribuire a risolvere tutti i conflitti che ci sono e portare un po' di pace e unità nel paese", afferma questo giovane.Immagini: Afp