Roma, (askanews) - Una grande folla ha accolto Papa Francesco all'aeroporto di Quito e lungo le strade della capitale dell'Ecuador, prima tappa del viaggio di Bergoglio in Sudamerica. Oltre 24mila chilometri da percorrere in una settimana: fino al 12 luglio, infatti, il Pontefice argentino - che torna nel suo continente d'origine per la seconda volta dopo il viaggio due anni fa in Brasile - toccherà l'Ecuador, la Bolivia e il Paraguay.All'aeroporto la cerimonia di accoglienza, con gli inni nazionali, i discorsi e l'abbraccio col presidente Rafael Correa. "Occorre offrire speciale attenzione ai nostri fratelli più fragili e alle minoranze più vulnerabili, che sono il debito che ancora ha tutta l'America Latina", ha detto il Papa."Il grande peccato sociale della nostra America è l'ingiustizia. Come possiamo chiamare il nostro continente il più cristiano del mondo se c'è tanta disuguaglianza?", ha affermato da parte sua il presidente Correa.Nella seconda giornata del viaggio in Ecuador, Papa Francesco si sposta a Guayaquil, la "Perla del Pacifico", luogo simbolo dell'indipendenza latino-americana. Dove ad attendere Bergoglio c'è un'altra grande folla.Immagini: Afp