Seul, (TMNews) - Una visita di cinque giorni per rafforzare il cattolicesimo in Asia. Papa Francesco è in Corea del Sud per il suo primo viaggio nel continente, il primo di un pontefice dopo 25 anni. Ad accoglierlo all'aeroporto il presidente Park Geun-Hye, mentre la Corea del Nord lanciava tre missili a corto raggio, caduti nel mar del Giappone.La riconciliazione tra Seul e Pyongyang è tra i temi al centro della visita di Papa Francesco, che durante il viaggio ha sorvolato la Cina: per la prima volta all'aereo papale è stato concesso di entrare nello spazio aereo di Pechino. Il pontefice ha inviato un telegramma al presidente Xi Jinping, invocando "la divina benedizione per la pace e il benessere della nazione".A Seul il Papa riceve l'accoglienza di 50mila giovani, nella capitale per la Giornata della gioventù asiatica. "Dio benedica la Corea e in special modo i suoi anziani e i suoi giovani" ha scritto su Twitter.I cattolici sono il 10,7 per cento della popolazione sudcoreana: una Chiesa nata per iniziativa di intellettuali laici che nel 1600 si recarono in Cina per conoscere la fede cristiana dai missionari gesuiti e segnata, nel corso dei secoli, da persecuzioni. Durante la visita il Papa beatificherà 124 martiri. Alla riconciliazione tra le Coree è dedicata l'ultima messa nella cattedrale di Seul prima del ritorno a Roma.(immagini Afp)