Roma, (askanews) - "Voi in cattedra" e "gli altri in ascolto": così Papa Francesco si è rivolto in un videomessaggio agli ospiti dei centri di accoglienza della Caritas diocesana di Roma, protagonisti dello spettacolo "Se non fosse per te" che viene rappresentato al Teatro Brancaccio."La modalità con cui parlate alla città la reputo un'occasione di dialogo e di scambio significativo. Voi in cattedra - mettendo in mostra capacità nascoste, aiutati da professionisti esperti che hanno saputo guidare voi attori per far affiorare le risorse e le potenzialità di ciascuno di voi - e gli altri in ascolto, e - ne sono sicuro - meravigliati per le ricchezze che sono offerte", ha affermato Francesco. "Chi mai pensa che un senza dimora sia una persona da cui imparare? Chi pensa che possa essere un santo? Invece sarete voi a fare del palcoscenico un luogo da cui trasmetterci preziosi insegnamenti sull'amore, sul bisogno dell'altro, sulla solidarietà, su come nelle difficoltà si trova l'amore del Padre".