Milano (askanews) - Numero uno al mondo si diventa anche stando attenti a cosa si mangia, parola di Novak Djokovic. All'indomani del quarto titolo conquistato agli Internazionali d'Italia di tennis a Roma, Nola è arrivato a Milano per un evento in occasione dell'Expo 2015, ha palleggiato con alcune decine di giovanissimi sotto il grattacielo della regione per spiegare loro l'importanza di fare sport per il benessere fisico e non solo."Il motivo di questo evento è presentare ai bambini l'importanza del fair play, dello sport, di una alimentazione sana, di un approccio olistico nella vita. E' importante fare sport a livello giovanile e mi sono divertito tanto sul campo".La dieta di Novak è gluten-free, in quanto gli è stata riscontrata una forte intolleranza al grano e anche senza latticini. In gara si fa forza con un alimento antico."Mangio datteri o frutta secca che mi dà zuccheri buoni che mantengono il livello di energia per tanto tempo"Nella sua dieta tantissimi, legumi, frutta e proteine, ma non bisogna essere estremisti, continua Nola, che solo raramente si concede una piccola trasgressione. Un pezzo di cioccolato nero fondente dopo aver battuto Rafa Nadal agli Australian Open.