Milano (TMNews) - "Stiamo cercando qualcuno o qualcosa che ha violato l'integrità territoriale svedese. Questo è inaccettabile". Nonostante il duro commento, nella vaghezza dei termini usati dall'ammiraglio della Marina svedese Anders Grenstad c'è tutto il mistero che circonda la storia dell'introvabile sottomarino in Svezia. La Russia è la prima sospettata dello sconfinamento, ma Mosca ha negato che il mezzo avvistato faccia parte della dotazione navale russa e ha accusato i Paesi Bassi. Ma l'Olanda ha a sua volta smentito sostenendo che sì, la settimana scorsa c'è stata un'esercitazione navale in Svezia, ma si è conclusa prima dell'avvistamento del misterioso sottomarino. La Svezia intanto non smette di cercare. "L'operazione di intelligence è andata avanti per 5 giorni e continuerà per un po' - ha assicurato l'ammiraglio - Abbiamo informazioni credibili e significative. Vorrei sottolineare che questa non è una caccia al sommergibile e lo scopo non è combattere una forza specifica".(Immagini Afp)