Casablanca (askanews) - Le coste atlantiche del Marocco sono un vero paradiso per i surfisti, ci sono moltissime donne straniere ma anche marocchine che cavalcano le onde dell'oceano, e ora la presenza femminile ha fatto un ulteriore passo avanti. Per la prima volta Casablanca ha ospitato la Roxy Pro una competizione internazionale di surf a cui sono ammesse anche le donne.

"E' bellissimo che il Marocco ospiti una competizione per professionisti. Vengo qui da quando ho 15 anni, amo questo paese, la gente e la cultura. Penso che questa competizione spingerà ancora più ragazze a praticare questo bellissimo sport" racconta la francese Pauline Ado che ha vinto la gara valida per le qualificazioni alla World Surf League.

Il Marocco conferma così la volontà di entrare nel circolo delle grandi nazioni che fanno surf, ma soprattutto dimostra un ulteriore impegno per il pieno riconoscimento di pari diritti alle donne, e in tempo di Isis ed estremismo non è cosa da poco.