Milano (TMNews) - Il maltempo che ha rovinato l'estate costa caro all'Italia, precisamente oltre un miliardo di euro di danni secondo i calcoli della Coldiretti. Un conto salato pagato soprattutto da agricoltura e turismo, flagellati dal maltempo in particolare al Nord, dove in alcune zone è caduto il triplo della pioggia rispetto agli altri anni.Grandine e violenti acquazzoni hanno danneggiato molte coltivazioni e frutteti rovinando in alcune aziende il raccolto costato un intero anno di lavoro. A questo bisogna aggiungere anche l'aumento dei costi per difendere frutta e verdura dai parassiti, favoriti dal clima anomalo. Le giornate più fredde inoltre hanno provocato un calo generale del consumo dei prodotti freschi di stagione, tanto che un quinto dei pescheti italiani rischia di scomparire.