Antananarivo (TMNews) - Il cielo si oscura, la vegetazione viene spazzata via. Come nel racconto biblico delle piaghe d'Egitto, anche il Madagascar è in ginocchio per una invasione di cavallette. Al momento, infatti, circa metà del Paese è infestato da cavallette giovani e da sciami, ciascuno composto da miliardi di insetti che divorano ogni tipo di piante al loro passaggio. A fine di febbraio il passaggio del Ciclone Haruna, oltre a danneggiare le coltivazioni, ha fornito le condizioni ottimali per la riproduzione delle locuste."Le misure che sono state prese non sono sufficienti. Sappiamo che ci vogliono almeno tre anni per debellare le locuste, ma non ci sono fondi a sufficienza per pagare la bonifica, per questo abbiamo dichiarato lo stato di emergenza" spiega il ministro dell'agricolura.Secondo la FAO occorrono più di 41 milioni di dollari per porre fine al flagello. A rischio la prossima stagione produttiva del Paese e la sicurezza alimentare di più della metà della popolazione.