Roma, (askanews) - E se le bambine sognassero di fare l'astronauta, non di sposare il principe azzurro? Storie della buonanotte per Bambine Ribelli è l'idea di Elena Favilli e Francesca Cavallo, ricevute da Laura Boldrini alla Camera: italiane, trasferite in California, fondatrici di Timbuktu, la prima rivista online per bambini.

"Goodnight stories for Rebel Girls" è stato uno straordinario successo su kickstarter, la piattaforma di crowdfunding; ha raccolto oltre 700mila dollari, le autrici ne cercavano solo 40mila, e la campagna di pre-acquisti sta continuando su un altro sito.

"L'idea è nata dal nostro desiderio di trovare un modo nuovo di raccontare le fiabe alle bambine, rompere un po' gli schemi tradizionali e proporre dei modelli femminili più anti-convenzionali e ribelli, che uscissero dagli schemi e proponessero dei modelli femminili più moderni a cui ispirarsi".

E' un libro che racconta le storie vere di cento donne che hanno cambiato il mondo: da Elisabetta I a Serena Williams, fino a una migrante siriana diretta in Grecia, che da nuotatrice, buttandosi in mare, ha salvato 30 persone dalla barca che stava affondando, e con le illustrazioni di tante disegnatrici donne. Ci sono anche delle italiane: "Rita Levi Montalcini, Margherita Hack, Sofia Loren, Alfonsina Strada, Lella Lombardi, l'unica pilota che ha gareggiato in una gara di Formula 1".

"Ci sono sia storie contemporanee che del passato che mostrano delle eroine femminili in ruoli attivi e principali all'interno della loro storia".

La prima edizione uscrà in inglese entro Natale e verrà spedita a tutti quelli che lo hanno ordinato attraverso le piattaforme di crowdfunding Kickstarter e Indiegogo, in libreria l'anno prossimo, anche in italiano si augurano le autrici. Per nutrire i sogni delle bambine e scardinare gli stereotipi profondi che ancora oggi assimiliamo fin da piccole.