Tokyo (TMNews) - Il Giappone si lascia alle spalle Fukushima e torna al nucleare.Il governo ha appena approvato un piano energetico nel quale torna ad essere preponderante il nucleare, considerata come "una risorsa di base importante". La decisione annulla del tutto le startegie del precedente esecutivo che aveva detto addio per sempre all'energia atomica sull'onda della paura per i guaasti provocati alla centrale di Fukushima dallo tsunami del marzo 2011.Il piano a medio termine prevede una ripartenza progressiva dei 48 reattori presenti nel Paese e ora fermi, man mano che l'autorità di controllo del settore li giudicherà sicuri. Prima del 2011 un terzo dell'energia in Giappone era prodotta dal nucleare.