Roma, (askanews) - Alcuni artisti e attivisti tedeschi hanno celebrato a Berlino il funerale di un rifugiato siriano morto durante la traversata nel Mediterraneo. Una "performance provocatoria", come la chiamano loro, tesa a mettere in luce il dramma vissuto da migliaia di migranti che tentano di raggiungere l'Europa.La cerimonia è stata organizzata dal gruppo di protesta "Center for Political Beauty" e condotta da un imam davanti a decine di persone e giornalisti. La vittima, un siriano di 60 anni, è morto durante il viaggio su un barcone sovraffollato.Il gruppo recentemente ha tappezzato Berlino con locandine che annunciavano "I morti stanno arrivando" e si è occupato dell'iter burocratico per ottenere il consenso dei famigliari al fine di far arrivare la salma che si trovava da qualche settimana in una cella frigorifera in Sicilia. Gli artisti hanno annunciato di voler presto replicare la loro azione.