Losanna (askanews) - La Russia parteciperà regolarmente alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Lo ha deciso il Comitato Esecutivo del Cio riunito in Svizzera. Giovedi scorso il Tas di Losanna aveva respinto il ricorso di 68 atleti russi che avevano fatto domanda per partecipare ai Giochi brasiliani nonostante la sospensione della federatletica russa per mano della Iaaf, in seguito allo scandalo doping. Il Cio ha così deciso che dovranno essere le singole federazioni internazionali a stabilire se gli atleti russi potranno partecipare ai Giochi brasiliani che sono in programma a Rio dal 5 al 21 agosto. Il Comitato olimpico russo (Roc) ha presentato per Rio una squadra di 387 atleti, di 30 discipline sportive. Il Cio ha chiesto alle federazioni internazionali di adottare criteri di ammissione molto severi per gli atleti russi, vietando la partecipazione a quanti trovati positivi almeno una volta in carriera. Per questo motivo non potrà partecipare ai Giochi Yulia Stepanova, l'ottocentista russa, grazie alle cui rivelazioni è venuto allo scoperto tutto lo scandalo del doping russo per la sua positività nel 2013. Sarà così la saltatrice Darya Klishina l'unica atleta russa che gareggerà nell'atletica in quanto vive e si allena negli Stati Uniti.

La Russia si è detta "riconoscente" per la decisione "obiettiva" del Cio. "La "maggioranza" degli atleti russi andrà a Rio, ha affermato il ministro dello Sport di Mosca.