Sono passati quattro anni da quando il gruppo giapponese Lixil acquisì Permasteelisa, l'azienda di Vittorio Veneto leader globale nei grandi involucri architettonici. Il vulcanico numero uno di Lixil, Yoshiaki Fujimori (ex General Electric), se ne dichiara molto soddisfatto nel presentare il nuovo piano strategico triennale che prevede una forte espansione guidata sul piano della redditività proprio dalla divisione Building Technology. Cosi Permasteelisa diventa un caso di successo di azienda italiana che in autonomia accelera la sua crescita sotto l'ombrello di un grande gruppo straniero. Il Chief operating officer Riccardo Mollo ne spiega le ragioni. Intanto Lixil ha scoperto che può esse più rischioso acquisire una azienda tedesca che non una italiana: dopo l'acquisto della Grohe ha infatti avuto una sorpresa negativa in quanto la sua affiliata cinese è fallita su irregolarità contabili.