Mosca (TMNews) - Con l'elezione di Papa Francesco le relazioni tra la Russia e il Vaticano sembrano aver ricevuto un nuovo impulso. Ultima conferma di tanti avvicinamenti degli ultimi mesi è la visita a Mosca del cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, che ha definito "meraviglioso" il rapporto tra la chiesa cattolica e quella ortodossa."Questa mia visita - ha dichiarato - è molto importante per appofondire l'amicizia tra le due chiese e per vedere come possiamo andare insieme in futuro per una comune testimonianza della nostra fede e della presenza di dio nel nostro mondo".Già la visita di Putin in Vaticano e lo scambio tra Mosca e la Santa Sede sull'evoluzione della guerra in Siria sono stati segnali di apertura. E ora in molti sperano in un incontro tra Bergoglio e il patriarca di tutte le Russie Kirill. Ma su questo Koch ha frenato gli animi, sottolineando che un evento di una portata storica del genere va preparato in ogni minimo dettaglio.