L'inchiesta del Sole 24 Ore sui primi due anni di governo di Virginia Raggi segnala che nel Def del governo Gentiloni ci sono 5 miliardi per Roma: 3,2 miliardi subito.
I fondi per i lavori nella Capitale
Ci sono fondi per la prosecuzione della metro C: 792 milioni disponibili su 1.136. Sono previsti interventi su Gra e Roma-Fiumicino: 78 milioni disponibili su 170 milioni. C'è il rilancio da 323 milioni del nodo Fs di Tiburtina. Ci sono poi 150 milioni da trovare per 45 chilometri di piste ciclabili del Grab. E poi, a carico di Adr, c'è da realizzare la terza pista dello scalo di Fiumicino.
I bandi di gara, a partire dall'emergenza rifiuti
Qualcosa si muove: c'è il bando di gara da 188 milioni per undici lotti per portare fuori Roma 1,2 milioni di tonnellate di rifiuti indifferenziati. Poi ci sono una serie di bandi fermi per la paralisi delle commissioni di gara: 18,8 milioni per il Museo nazionale della Shoah, 8,8 milioni per la riqualificazione del Mausoleo di Augusto, 8,3 milioni per la demolizione della sopraelevata, 78 milioni per 12 lotti per la manutenzione stradale.
Il piano comunale di investimenti
Nel piano comunale per il triennio 2018-2020, investimenti per 632,2 milioni. A questi si aggiungono 149 milioni di opere di urbanistica a scomputo con fondi privati.
Stadio della Roma in bilico
In bilico il nuovo stadio della Roma a Tor di Valle, investimento da 1,3 miliardi (di cui 900 a carico della As Roma). Il nuovo stadio a Tor di Valle è bloccato dall'inchiesta della procura di Roma, che ha portato a 9 arresti e congelato l'iter.