Milano (askanews) - A bordo della nave della Ong spagnola Proactiva Open arms che ha recuperato i cadaveri di una donna e di un bambino nel Mar Mediterraneo salvando invece una donna rovata ancora viva, c'è anche il giocatore di basket Nba Marc Gasol. La stella dei Memphis Grizzlies, di origine catalana e fratello del campione Pau Gasol, ha temporaneamente lasciato la sua vita da 20 milioni di dollari l'anno nell'Olimpo Nba per prestare servizio sull'imbarcazione come volontario e salvare i migranti in mare.

"Frustrazione rabbia e molta impotenza - ha scritto su Twitter in catalano, spagnolo e inglese pubblicando una foto in cui viene ritratto mentre salva l'unica sopravvissuta dell'ultima tragedia del mare - Incredibile che si abbandonino le persone in mezzo al mare. Profonda ammirazione per quelli che oggi sono i miei compagni di squadra".