New Delhi (askanews) - In India più di 800 persone sono morte a causa di un'ondata di caldo che sta mettendo a dura prova la salute della popolazione, soprattutto dei più poveri costretti a lavorare all'aperto con temperature che hanno sfiorato i 50 gradi a New Delhi.Gli stati più colpiti sono quelli meridionali dove l'allerta resterà alta anche nei prossimi giorni quando il termometro non scenderà sotto i 45 gradi. Temperatura soffocanti che hanno provocato colpi di calore mortali in centinaia di persone mentre, decine di migliaia di persone devono fare i conti con l'elettricità che va e viene a causa del sovraccarico.Le temperature altissime sono accompagnate anche da venti caldi che peggiorano la sensazione di calore e rendono invivibili le strade di molte città indiane, in questi giorni spesso deserte.(immagini AFP)