Santa Maria (TMNews) - Ecco cosa resta della discoteca Kiss di Santa Maria, nel Sud del Brasile dove la notte del 27 gennaio 2013, a causa di un incendio, sono morte oltre 230 persone, quasi tutte adolescenti, e almeno un centinaio sono rimaste ferite, molte in modo grave. Qualcuno deposita un fiore, altri osservano commossi il luogo della tragedia che ha lasciato senza parole il mondo intero."In tutta la mia vita non ho mai visto una cosa del genere - dice questo ragazzo - E' un vero dramma. Perché è accaduto? É una cosa molto triste"Secondo gli investigatori a causare al tragedia sarebbe stato un fuoco pirotecnico acceso da uno dei componenti della band che si stava esibendo sul palco del locale in cui era in corso una festa universitaria. Due membri della band sono stati arrestati assieme a uno dei proprietari della discoteca. Ma gli inquirenti sono ancora al lavoro per accertare eventuali altri responsabili."Ci sono molte ipotesi - spiega il colonnello Moises da Silva Fuchs, capo dei pompieri di Santa Maria - non vogliamo influenzare le valutazioni. In giro ci sono un sacco di notizie contraddittorie, quel che è certo è che quando avremo un quadro chiaro di cosa è accaduto diffonderemo tutte le informazioni".I corpi delle vittime sono stati portati nel vicino Centro sportivo dove i familiari hanno potuto identificarli. A Santa Maria è stato proclamato un lutto cittadino di 30 giorni.(Immagini Afp)