Rho (askanews) - Sabato 20 giugno a Expo 2015 verrà celebrata la Festa della pizza e sarà l'occasione per tentare di riportare in Italia il record mondiale della pizza più lunga. Il primato da battere è infatti spagnolo, pari a 1.100 metri, e l'obiettivo è quello di arrivare a 1.500 nell'ambito dell'esposizione universale. A lanciare la sfida sarà una squadra formata da oltre sessanta pizzaioli da tutta Italia che si alterneranno nella preparazione della maxi pizza per circa 18 ore consecutive utilizzando cinque forni mobili. Giuseppe Sala, commissario unico per Expo 2015."Oggi è assolutamente scandaloso che il record sia detenuto dagli spagnoli, bisogna porre rimedio. Il record sarà valido a condizione che la pizza sia intera e che sia interamente consumata quindi chiederemo l'aiuto di tutti i visitatori".La Festa della pizza fa parte della settimana che l'esposizione universale dedicherà al pomodoro, un'iniziativa promossa dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina."Sono contento che si possa oggi presentare questo lavoro perché credo sia un ulteriore tassello significativo del mestiere che stiamo facendo ormai dal primo di maggio, cioè utilizzare fino in fondo l'occasione di Expo per raccontare l'esperienza agroalimentare italiana, enogastronomica italiana, essere più consapevoli di alcune nostre straordinarie produzioni".Di pomodoro per la pizza da record ne servirà una tonnellata, più un'altra tonnellata e mezza di mozzarella. Tutti ingredienti rigorosamente italiani che, se il tentativo andrà a buon fine, produrranno 35.000 tranci di pizza margherita.