Roma, (askanews) - La polizia filippina a Manila ha usato gli idranti per disperdere migliaia di manifestanti che protestavano contro il summit dei 21 paesi che fanno parte dell'Apec (Asia-Pacific Economic Cooperation), alla quale partecipano anche il presidente statunitense Barack Obama e il leader cinese Xi Jinping.Alcuni dimostranti col pugno in alto urlavano "Apec immondizia". I poliziotti in assetto anti-sommossa sono ricorsi ai getti d'acqua quando i manifestanti hanno buttato giù delle barricate per tentare di avvicinarsi all'edificio dove si svolge il summit.Gli incidenti sono avvenuti mentre il presidente filippino Benigno Aquino accoglieva Obama, Xi Jinping e altri leader, all'inizio della seconda giornata di vertice."Aquino dovrebbe proteggere la sua popolazione, la globalizzazione ha provocato un crollo dei prezzi dei nostri beni. Noi riusciamo a malapena a rientrare nelle spese", ha dichiarato uno dei manifestanti, Nida Floresca, un coltivatore di riso di 47 anni. "Non abbiamo - ha aggiunto - neanche modo d'irrigare i nostri campi. Aquino dovrebbe pensare prima di tutti a noi".(immagini Afp)