Roma, (askanews) - Il borgomastro di Bruxelles, città colpita dagli attacchi del 22 marzo, ha aperto assieme alla sindaca di Parigi Anne Hidalgo, il consiglio della capitale francese parlando a un'unica voce contro i terroristi. "Io non dimentico le città più lontane, ma non per questo meno provate, che sono state colpite negli ultimi giorni - ha detto Hidalgo - penso ovviamente ai cristiani pachistani massacrati a Lahore, mentre celebravano la Pasqua, e penso anche ai nostri amici ivoriani che hanno subito gli stessi attacchi". "Ribadisco forte e chiaro, alla presenza del borgomastro di Bruxelles, la solidarietà di Parigi a tutte le città vittime del terrorismo. La nostra risposta deve essere ferma e intransigente, dobbiamo proseguire e amplificare i nostro sforzi per garantire la sicurezza dei nostri cittadini e saluto nuovamente la professionalità e il coraggio delle forze di polizia", ha aggiunto.Il borgomastro di Bruxelles Yvan Mayeur: "E' la diversità che produce il progresso della nostra società. Il ripiegamento su noi stessi e la segregazione spaziale, la ghettizzazione sono il lievito delle tragedie che abbiamo vissuto e senza dubbio di quelle a venire". "I parigini e bruxellesi sono in piedi. Con forza e dignità, rialzano la testa. Mostriamoci, deputati, al loro fianco e all'altezza degli sforzi che ci aspettano per ricostruire e difendere le nostre città e i nostri cittadini", ha concluso.(immagini Afp)