Roma, (askanews) - Una parte dei romani continua a sostenere il sindaco Ignazio Marino. Dopo la manifestazione di ieri in Campidoglio per chiedergli di restare, è stato organizzato un sit-in al Nazareno a Roma, sotto la sede nazionale del Partito democratico, e con cartelli come "Roma rivuole Marino sindaco" e "Ignazio non mollare", i cittadini hanno espresso il loro sostegno al sindaco dimissionario, accusando il Pd di averlo fatto cadere, non rispettando il voto popolare."Marino è stato eletto democraticamente, è il sindaco eletto dal 60% dei romani, che si vuole di più? Perché lo devono buttare giù in un modo non democratico?"."Renzi non lo ha votato nessuno, e sta scippando il voto ai romani che hanno votato il loro sindaco. Scippatore di voti, di democrazia quindi".Qualcuno è pronto a rivotarlo se si dovesse ricandidare con un altro partito:"Certo. Perché sta facendo cose giuste. Si è messo contro la mafia, la chiesa, i poteri forti, contro gli appartameneti del comune occupati da milionari, certo, lo voto".E sull'ipotesi di Alfonso Sabella, ex assessore alla Legalità della Giunta Marino, come commissario, questa romana ha le idee chiare:"Sabella? E' l'opzione dopo. Io voglio tenere Marino".