Ankara (askanews) - Sono arrivati in Turchia i primi peshmerga iracheni partiti da Erbil per raggiungere la città siriana di Kobane e aiutare i combattenti curdi a respingere l'assalto dei miliziani dell'Isis.Un gruppo il cui numero non è stato precisato è atterrato all'aeroporto di Sanliurfa. I peshmerga sono stati caricati su tre bus per essere trasportati alla frontiera turco-siriana, distante una cinquantina di chilometri. I tre mezzi sono stati scortati da blindati dell'esercito turco e da un veicolo della polizia locale.Un altro contingente di peshmerga iracheni è arrivato al posto di frontiera di Habur, nel sud-est del Paese. A bordo di una cinquantina di mezzi, questo gruppo è diretto alla città di Suruc, prima di passare la frontiera e raggiungere Kobane.I guerriglieri dello Stato islamico, intanto, hanno lanciato un attacco contro un campo petrolifero nella città siriana di Homs, nel centro della Siria, uccidendo almeno 30 militari fedeli al regime di Bashar al Assad.I miliziani hanno preso il controllo del campo di al Shaer al termine di combattimenti durati tutta la notte. Le forze fedeli a Damasco erano riuscite a riconquistare il controllo della struttura petrolifera nello scorso mese di luglio, strappandolo dalle mani dell'Isis.(Immagini Afp)