L'esito del voto a Roma, con PD indebolito, M5S rafforzato e CD disunito, aumenta l'instabilità e la volatilità in vista del referendum di ottobre e pesa sulle prospettive di crescita