Antananarivo (TMNews) - Piccoli, simpatici, ma destinati a scomparire se non si farà nulla per proteggerli. I lemuri sono i primati più a rischio nel mondo, specialmente quelli che vivono in Madagascar, l'unico luogo in cui vivono allo stato brado. Più del 90 per cento delle 105 specie presenti sull'isola dovrebbe essere inserito nella lista rossa delle specie in via di estinzione. Questo primate reso famoso dal film Madagascar ha davvero tanti nemici.Secondo gli esperti il colpo di grazia alla specie è stato dato proprio dal disboscamento illegale: circa il 90% della foresta originaria del Madagascar è andata perduta e i lemuri ed altre specie endemiche rimangono aggrappati ad un'esistenza sempre più precaria nei frammenti che sono rimasti. La caccia ai lemuri però ha raggiunto livelli mai visti prima."La gente continua a fare traffici illegali di legno, metalli preziosi distruggendo la foresta. Poi chi arriva qui illegalmente ha bisogno di mangiare e quindi caccia e mangia i lemuri. Per questo bisogna mettere un atto un piano per preservare l'habitat e impedire le attività illegali il direttore dell'istututo per la conservazione tropicale.A peggiorare la situazione anche l'instabilità politica del Madagascar dopo il colpo di stato del 2009 che la lasciato mano libera a bracconieri e a razzie di ogni tipo.(immagini AFP)