Esiste la formula per la vacanza perfetta? Sì e ce la svela il dottor Raffaele Morelli, psichiatra e psicoterapeuta.
La vacanza non è il luogo del riposo. Tutti noi aspettiamo le vacanze per ricaricarci dopo un lungo periodo di lavoro. E' normale voler dedicare parte del tempo a disposizione al riposo, ma fate attenzione a non fare dell'ozio l'attività principale delle vostre vacanze. Il cervello infatti si rigenera attraverso le esperienze nuove e risente della mancanza di stimoli.
La vacanza è luogo di avventura. Il cervello trae linfa vitale dalle novità. Allora perché non entrare nell'ottica di fare delle nostre vacanze una parentesi da dedicare all'avventura, alle attività mai provate, o, semplicemente, alle cose che in genere durante l'anno non facciamo? Andare a pesca, andare in bicicletta, passeggiare nei boschi: sono solo alcune delle attività che possiamo fare, particolarmente adatte a stimolare i nostri sensi, le abilità manuali, la fantasia.
Eros. Entrare in contatto con la parte più istintiva di noi porta grande benessere. Cerchiamo di non guardare il nostro partner soltanto come il padre o la madre dei nostri figli, mettiamolo in primo piano e dedichiamo del tempo di qualità alla vita di coppia.