Milano (TMNews) - Il principe Carlo compie 65 anni e diventa il più vecchio erede al trono della monarchia britannica. Un record che lo marchia una volta per tutte come l'eterno secondo, stretto fra una madre 87enne amata dal popolo, la regina Elisabetta II, e un figlio 31enne altrettanto benvoluto, William, che molti vorrebbero al suo posto. Fra i suoi difetti, secondo un parlamentare laburista a cui non manca la schiettezza, c'è l'abitudine di dare opinioni su tutto, dall'architettura moderna, che detesta, alla medicina alternativa, fino alle sue battaglie per l'ambiente di cui è un difensore convinto. "Il monarca in Gran Bretagna deve avere la bocca bendata e non deve esprimere opinioni - dice Paul Flynn - Quando si arriverà ad avere monarchi che agiscono e parlano come tali, allora ci saranno problemi perché entreranno in competizione con il primo ministro del momento".Eppure dopo gli anni bui della morte di Diana, il calo fortissimo di popolarità, la difficoltà degli inglesi ad accettare la storia d'amore vissuta alla luce del sole con Camilla Parker Bowles, ora Charles sembra aver recuperato terreno. Merito anche della popolarità dei suoi figli che lo hanno reso più rilassato, perfino spiritoso. "Io in particolare voglio dire che è stato un enorme piacere avervi qui - dice - grazie per essere venuti e aver calpestato tutto il giardino, l'ho molto apprezzato, soprattutto con i tacchi alti, sono sicuro che faranno una grandissima differenza".Chissà se sul suo humor pesa l'idea di essere l'unico al mondo in attesa di lavoro quando è ormai in età da pensione.(Immagini Afp)