Milano, (askanews) - Ci sono volti noti al grande pubblico televisivo e volti totalmente sconosciuti. In comune tutti hanno il merito di aver cambiato la cucina italiana dell'ultimo decennio. Sono gli chef e i pasticceri del libro "100 chef per 10 anni" edito da Electa Mondadori in occasione dei 10 anni di Identità Golose, il tradizionale appuntamento con la cucina internazionale ideato da Paolo Marchi nel 2004.Attraverso il ritratto di questi 100 chef si raccontano il presente della cucina italiana e le sue ambizioni. Così accanto alla ricetta proposta da ogni singolo autore c'è un racconto personale per capire chi c'è dietro quel piatto, quali sono le sue radici. Tutti rigorosamente in ordine alfabetico, gli chef nel loro insieme realizzano così un ritratto della cucina contemporanea, il cui più alto rappresentante (stando almeno alle classifiche) è Massimo Bottura, autore della prefazione al volume."Identità golose ha dato a tutti la possibilità di far vedere le proprie idee e far vedere cos'è la sperimentazione in ogni cucina. Anche il refettorio non sarebbe stato possibile senza Identità golose, perchè ha abbattuto ogni frontiera e ci ha permesso dietro le quinte di diventare amici, di condividere perchè la cucina nostra è qualità delle idee".