Per festeggiare il primo anno di pubblicazione, il magazine del Sole 24 Ore How to Spend it compie un viaggio nel meglio delle capacità produttive e artigianali - dalla moda al design, dalla tecnologia all'alta gioielleria - con un obiettivo charity: sostenere Save the Children, l'organizzazione internazionale indipendente dedicata dal 1919 a salvare i bambini e tutelarne i diritti, e il progetto “Illuminiamo il futuro” con i suoi Punti Luce.
Un Paese come l'Italia, che su bellezza e qualità della vita fonda la sua fortuna internazionale, ha uno dei tassi di dispersione scolastica più alti d'Europa (il 15 per cento), un ragazzo su quattro è sotto il livello minimo di competenze in matematica e 1 su 5 non supera il livello minimo in lettura. I 13 Punti Luce che Save the Children ha aperto finora nelle aree più deprivate del paese, dove maggiore è il tasso di povertà educativa, sono centri in cui i bambini possono apprendere, sperimentare, sviluppare capacità, talenti e aspirazioni: l'obiettivo di The Anniversary Artwork Exhibition di How to Spend It è di aiutare l'organizzazione ad aprirne il maggior numero possibile.
Ne è nata una vera e propria gara di solidarietà fra le maggiori aziende del lusso italiane e internazionali. Ciascuna ha aderito all'iniziativa dedicando quello che più e meglio sa fare: tempo e lavoro, know-how e manifattura, realizzando un'opera originale e fatta a mano, in un solo esemplare. Gli artwork verranno presentati, per la prima volta, la sera del 10 novembre, nel suggestivo spazio della “nuvola” del Mudec, il nuovo Museo delle Culture di Milano. Una mostra che propone il meglio delle capacità produttive e artigianali attraverso la realizzazione di vere opere d'arte collettive, ideate, realizzate e donate appositamente per essere battute in un'asta on line curata da Charity Stars e aperta a tutti per un mese, i cui proventi saranno interamente devoluti a Save the Children.