Milano (TMNews) - L'arte italiana alla conquista di Honk Kong. Per l'importante Link Art Fair, che si apre nell'ex colonia britannica il 24 maggio, è stata infatti scelta come immagine simbolo un'opera di Federico Comelli Ferrari, artista e fotografo milanese di origine bresciana il cui lavoro dedicato proprio a Hong Kong è stato scelto per il programma della fiera e, in una versione di oltre 10 metri di larghezza, campeggerà sui padiglioni dell'esposizione. Lo abbiamo seguito durante la stampa dell'opera in un'azienda di Monza."Sono curioso e sono felice - ci ha detto l'artista tra i rumori della stamperia - sono emozionato da questa opportunità. Mi sento un po' un Marco Polo che va a scoprire un po' cosa si cela a livello di mondo dell'arte verso Oriente".Il lavoro di Comelli Ferrari ruota intorno alla scomposizione e alla ricomposizione dei panorami urbani e vive tanto di creatività quanto di interventi tecnici, e la fase della stampa o del taglio dei pannelli è un momento cruciale."Questo - ha concluso l'artista - è il luogo dove io eseguo loe mie ricerche a livello pratico e fisico: toccare il materiale, usare le macchine di stampa e finire la creazione che inizio nel mio studio".Tecnica come arte, dunque, e una continua ricerca che parte dai materiali e dalle strumentazioni e arriva alle emozioni delle opere. E un'altra faccia del Made in Italy si appresta a sbarcare nei lidi, e nei mercati, dell'Estremo oriente.