Hong Kong (TMNews) - Violenti scontri tra poliziotti e manifestanti nelle strade di Hong Kong, dove ancora una volta sono scesi in piazza migliaia di studenti per protestare contro Pechino e reclamare libertà politiche e civili.Le forze dell'ordine hanno nuovamente usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro la folla di manifestanti. La campagna di disobbedienza civile, che cova da settimane nell'ex colonia britannica, ha cambiato passo nel corso del fine settimana, con l'occupazione del palazzo di governo, poi evacuato con la forza dalla polizia. Numerosi gli arresti tra gli studenti così come i feriti tra manifestanti e polizia.La Cina, alla quale il Regno Unito ha restituito Hong Kong nel 1997, ha annunciato che il futuro capo dell'esecutivo locale sarà sì eletto a suffragio universale nel 2017, ma che solo due o tre candidati, selezionati da un comitato, potranno presentarsi alle elezioni."Il mondo ci sta guardando e vede quello che sta accadendo. Spero che riescano a fare pressione sulla Cina e che qualcosa cambi" dice una ragazza.I giovani vogliono l'autodeterminazione, perchè che non hanno nulla a che vedere con la Cina. Sono decisi a portare avanti la protesta nonostante gli inviti a fermare le manifestazioni di piazza. Per questo Hong Kong può diventare un altro Tibet.