Papeete, (askanews) - Il presidente francese, François Hollande ha riconosciuto che i test nucleari compiuti tra il 1966 e il 1996 nella Polinesia francese hanno avuto "un impatto" sull'ambiente e la salute dei cittadini. Hollande si trova in visita ufficiale in Polinesia, prima tappa di un tour in America Latina."Senza la Polinesia francese - ha dichiarato Hollande - la Francia non si sarebbe potuta dotare di armi nucleari, e dunque di una forza di dissuasione nucleare".Il Capo dello Stato francese ha incontrato la popolazione polinesiana, annunciando una revisione del trattamento delle richieste di indennizzo delle vittime dei test.