Hiroshima (TMNews) - Il Giappone ha celebrato il 69esimo anniversario della tragedia di Hiroshima. Erano le 8:15 del 6 agosto 1945 quando un bombardiere americano B-29 Superfortess, denominato "Enola gay", sganciava sulla città giapponese "Little boy", la prima bomba atomica della storia.L'ordigno nucleare esplose poco prima di toccare il suolo, facendo propagare l'onda d'urto distruttiva verso il basso. Ci fu un bagliore accecante e una vampata di calore che incenerì e fuse tutto quello che incontrò sulla sua strada in un raggio di decine di Km. Una colonna di fumo a forma di fungo s'innalzò per migliaia di metri nell'atmosfera mentre a terra morirono in poco tempo tra le 90mila e le 140mila persone.E' ancora incalcolabile, invece, il numero delle persone che, per decenni, hanno subito deformazioni fisiche, tumori e altri problemi di salute, a causa delle radiazioni.Il 28 luglio 2014, invece, è morto a 93 anni negli Stati Uniti l'ultimo membro dell'equipaggio dell'Enola Gay: il navigatore Theodore Van Kirk, conosciuto come "l'Olandese".In migliaia hanno voluto prendere parte alla cerimonia di commemorazione delle vittime, nei pressi del Monumento della Pace, ovvero l'ex cupola della Prefettura, unico edificio sopravvissuto alla forza distruttiva della bomba.Tra le persone intervenute alla cerimonia, presieduta dal sindaco di Hiroshima Kazumi Matsui, anche il premier nipponico, Shinzo Abe e l'ambasciatrice degli Stati Uniti in Giappone, Caroline Kennedy.(Immagini Afp)