Washington (askanews) - Hillary Clinton non ha tradito le attese dei suoi sostenitori e ha trionfato al primo dibattito in tv, in onda sulla Cnn, fra i candidati democratici alla Casa Bianca. Due ore di domande e risposte lontane dai toni sopra le righe dei dibattiti repubblicani, all'insegna del confronto pacato e del fair play. Campione in questo lo sfidante principale di Clinton, il senatore del Vermont Bernie Sanders, capace di tenerle testa e di emergere con grande pacatezza."Io penso che il popolo americano sia stanco e stufo di parlare delle tue maledette email" ha detto non solo evitando di attaccare Clinton sullo scandalo delle mail private, ma dandole un assist.Qualche contrapposizione più netta sui temi dell'Iraq e delle armi. Hillary Clinton ha prima detto che è ora di contrapporsi all'NRA, (National rifle association) organizzazione americana a favore delle armi da fuoco e ha poi ricordato una macchia nel curriculum del socialista."Il senatore Sanders ha votato per cinque volte contro il disegno di legge Brady, (legge che regolamente la vendita di armi) - invece da quando è passata è stata proibita la vendita di più di due milioni di armi".Sono rimasti in ombra gli altri tre candidati l'ex governatore del Maryland Martin O'Malley, l'ex senatore della Virginia Jim Webb e il governatore di Rhode Island Lincoln Chafee.