Il Cairo, (TMNews) - Hamas al bando in Egitto. È la decisione assunta dal tribunale per gli Affari urgenti del Cairo, che ha dichiarato fuorilegge tutte le attività del movimento palestinese che amministra la vicina Striscia di Gaza, e disposto la confisca dei suoi uffici e il congelamento dei beni posseduti in territorio egiziano. Hamas risponde con il portavoce Sami Abu Zohri."Hamas rigetto la decisione della corte egiziana che mette al bando le nostre attività in Egitto. La consideriamo una mossa politica, Hamas non ha alcuna attività che riguardi l'Egitto".Il movimento sostiene che la decisione "nuoce all'immagine dell'Egitto e al suo ruolo nei confronti della causa palestinese" e "avvantaggia l'occupazione israeliana". "Noi ci aspettiamo che l'Egitto sostenga la resistenza palestinese e la lotta contro l'occupazione, non che si comporti in questo modo. Noi non rispettiamo questa decisione e la riteniamo non valida, dato che Hamas è un movimento palestinese e non egiziano".Hamas in Egitto è considerata alleata dei Fratelli Musulmani, organizzazione bollata come terrorista. Dopo che l'esercito egiziano ha destituito e arrestato il presidente Morsi, il 3 luglio scorso, la nuova leadership egiziana ha represso nel sangue i sostenitori, in particolare i Fratelli Musulmani, e ha accusato Hamas di "complottare" per condurre azioni violente in territorio egiziano.(immagini Afp)