Foggia (askanews) - La guerra di mafia è riesplosa a Foggia, la Polizia di Stato ha eseguito nella città pugliese otto fermi nei confronti di soggetti, ritenuti esponenti del clan Moretti-Pellegrino-Lanza, indiziati di detenzione e porto di armi da guerra e comuni da sparo, rapina ed estorsione, con l'aggravante mafiosa.La guerra di mafia nel foggiano negli ultimi mesi ha visto susseguirsi cinque tentati omicidi in danno di esponenti del clan Moretti-Pellegrino-Lanza e del clan Sinesi-Francavilla, organizzazioni criminali che si contendono le attività illecite nella provincia.