Aden (askanews) - Nello Yemen, le forze ribelli delle milizie sciite filo-iraniane huthi stanno cercando di conquistare anche la capitale del Sud, Aden. Duri scontri sono scoppiati in città dove le truppe fedeli al presidente yemenita Abd Rabbo Mansour Hadi, fuggito via mare in Arabia Saudita, stanno contendendo casa per casa il terreno ai ribelli.La seconda città dello Yemen si è così trasformata in un altro teatro dello scontro che oppone sciiti e sunniti in tutti i quadranti geografici dell'Islam, nell'ottavo giorno della campagna aerea guidata dall'Arabia Saudita contro i ribelli appoggiati dall'Iran.Le milizie huthi, alleate ai soldati fedeli all'ex presidente Ali Abdallah Saleh, stanno avanzando verso il palazzo presidenziale di Aden dopo aver assunto il controllo di Khor Maksar, il principale quartiere di Aden. Almeno 19 persone, tra cui sei civili, sarebbero già morti nei combattimenti.Il governo in carica ha esortato la popolazione a sostenere i comitati popolari che si sono organizzati per combattere con le armi l'avanzata degli huthi.(Immagini Afp)