Milano, (askanews) - I guaritori spirituali di tutto il mondo si danno appuntamento a Milano per raccontare chi sono e che cosa fanno, cercando di sfatare i pregiudizi. Il 21 e 22 novembre si svolge il loro Primo congresso internazionale, che vede riuniti esperti e studiosi di 5 tipi di guarigioni da Russia, Germania, Filippine e Stati Uniti: nulla che abbia a che fare con la medicina, non si sostituiscono visite nè si fanno diagnosi. Fabio Guido Pea, responsabile con Fabio Mariani della società Paradise, che rappresenta in Italia alcuni guaritori spirituali, spiega chi sono. "Sono delle persone che attraverso l'utilizzo di energia attivano nel ricevente processi di auto guarigione, parte sono anche visibili nel corpo. Riguardano principalmente la centratura della persona, il mondo emotivo e l'aspetto psicologico: persone che ricevono trattamenti di questo tipo stanno bene interiormente".Uno degli esempi è il cosiddetto Allineamento Divino, cioè il riallineamento vertebrale: la massima esperta mondiale è una tedesca, Anne Hubner, in Germania la guarigione spirituale è ufficialmente riconosciuta dal 2005. Per questa tecnica ci si avvale del supporto di Daniele Gullà, perito biometrico e forense, che usa strumenti sofisticati per rilevare i bio fotoni emessi dal corpo nel campo dell'ultravioletto e dell'infrarosso e analizzare le vibrazioni cinetiche, rappresentate poi attraverso delle immagini. "Osservando come si comporta il corpo, quanta luce viene emessa o assorbita o in base al movimento siamo in grado di ricavare un trend di andamento del comportamento psico-fisiologico della persona, capire se è rilassata e tranquilla o tesa e nervosa".Rispetto al campo medico l'atteggiamento è di collaborazione, come accade da anni in Inghilterra, dove i guaritori spirituali sono in ospedale come figura di sostegno.