Roma, TMNews) - Un sondaggio via blog fra il popolo della rete per capire se i parlamentari del MoVimento CinqueStelle devono restare in Parlamento. Lo chiede Beppe Grillo perché, ha detto, i suoi "sono stati completamente ignorati, come se non cifossero, come se non rappresentassero milioni di elettori,considerati come cani in chiesa".L'ex comico lo ha detto ai parlamentari del suo movimento e lo ha ribadito sul suo blog. La proposta di un referendum sul tema, dice, è stata già approvata, a "larga maggioranza" nell'assemblea dei parlamentari.Oggetto del contendere naturalmente il contestato tema delle riforme costituzionali, su cui il leader Cinque Stelle ha promesso una guerriglia democratica.Sul referendum dentro o fuori, Grillo chiede il voto degli iscritti: "Nessuna delle nostre istanze è presa in considerazione. Ci guardano con il sorriso sarcastico di chi ha il potere per diritto divino. Che ci rimaniamo a fare in Parlamento?".E si risponde "rimarremo fino a quando sarà possibile cercare di impedire il colpo di Stato con l'eliminazione del Senato elettivo. Dopo, se questi rottamatori della Costituzione non ci lasceranno scelta. Li lasceremo soli a rimestare le loro leggi e usciremo tra i cittadini. Aria fresca".